Ubuntu per Android
Scritto da Luca ( 28/02/2012 @ 10:38:30, in Software, linkato 724 volte)

Canonical è a lavoro su una "distro" del suo OS che tramuta i dispositivi mobili con il sistema operativo di Google in un PC ibrido. Per ora è un'applicazione che gira come "sotto sistema" ma, entro due anni dovrebbe arrivare la prima versione mobile e stand alone di Ubuntu.

Ubuntu per Android

<replique montre font color="#000000" size="2">Ubuntu su Android: non è una suggestione da nerd ma una precisa richiesta degli utilizzatori del sistema operativo free di Canonical, che vorrebbero far girare se non proprio la distro di Linux, quantomeno un suo "emulatore" su smartphone e tablet con l'OS di Google. Così Mark Shuttleworth, il fondatore di Canonical, ha pensato di accontentare le richieste dei suoi utenti.
La versione di Ubuntu che girava già dall'anno scorso sui dispositivi con l'OS di Google adesso arriverà con il marchio ufficiale di Canonical. Anche in questo caso si tratta di un'app che non rimpiazza Android, ma che gira al suo interno come sotto sistema operativo. Una volta lanciata l'applicazione, lo smartphone o il tablet diventano quasi un PC, soprattutto se collegati ad uno schermo vero e proprio attraverso l'uscita video.
Il risultato è una sorta di ibrido, una versione di Ubuntu con browser e client e-mail che però mantiene attivo il sistema di notifiche del telefonino, la sua rubrica e le app eventualmente installate che possono essere utilizzate anche in modalità "PC". Logico che per far girare senza scatti e rallentamenti un'applicazione del genere serva un telefonino di fascia alta, con caratteristiche hardware ben precise: processore dual-core, 512MB di RAM, 2GB di memoria libera, accelerazione grafica, micro USB e uscita video. Il sistema ibrido di Canonical, a quanto pare, non arriverà sul Market come applicazione stand alone, ma dovrebbe essere preinstallato sugli smartphone Android dai produttori hardware che vorranno offrire una feature in più ai loro utenti.
Il passo successivo, sarà invece una vera e propria versione mobile di Ubuntu, in arrivo tra un paio d'anni, da far girare su tablet e smartphone, ma anche su smart tv e sistemi di car entertainment.