La scommessa di Windows 8
Scritto da Luca ( 06/03/2012 @ 23:16:01, in Software, linkato 777 volte)

Grande successo di pubblico per il rilascio della Consumer Preview di Windows 8, che anticipa l'uscita (prevista per l'autunno) della versione definitiva del nuovo OS di Microsoft, definito come un "salto generazionale".

windows 8

L’interesse e l’attesa da parte del pubblico sono stati dimostrati dal numero dei download, che nelle prime 24 ore dal rilascio della Consumer Preview di Windows 8, aveva già toccato quota 1 milione (provenienti da oltre 70 paesi del mondo). Un vero e proprio record per Microsoft. Se certamente è ancora troppo presto per esprimere un giudizio definitivo sul nuovo prodotto dell’azienda di Redmond, visto che bisognerà aspettare e testare sui dispositivi mobili il nuovo sistema operativo, si può senza dubbio affermare che il salto di qualità è tangibile, tra la valorizzazione della lunga storia che il marchio ha nel settore e l’innovazione rappresentata dalla trasversalità del nuovo OS, che parifica postazioni fisse e mobili per una nuova esperienza d’uso.
La differenza rispetto ai suoi predecessori salta infatti subito all’occhio, rappresentata graficamente dalle nuove piastrelle dell’interfaccia grafica Metro, che dà il meglio con l’esperienza touch ma non dimentica l’interazione con il mouse e la tastiera, e dall’assenza del pulsante Start, che viene sostituito dai menu che appaiono quando il puntatore si avvicina agli angoli dello schermo, gli “Hot Corners”. Microsoft lascia comunque all’utente la possibilità di scegliere l’opzione del “vecchio” desktop modello Windows 7, per chi preferisse un approccio più soft alla nuova concezione di sistema operativo.
OS che però si fa forte dell’appoggio sulla nuvola dei servizi di archiviazione e condivisione cloud con Skydrive, del nuovo Windows Store, il negozio virtuale nel quale si scaricheranno le applicazioni (nella versione attuale le app sono gratuite, in seguito saranno anche a pagamento), della nuova versione, la numero 10, di Internet Explorer, che gli utenti possono già testare in versione non definitiva.
“È bello, moderno, veloce e fluido”, dice Steven Sinofsky, presidente della Microsoft's Windows Division, definendolo un “salto generazionale” per l’azienda. Proprio dalla convergenza e interusabilità tra PC e mobile potrebbe nascere e concretizzarsi, in caso di successo, una nuova generazione di macchine ibride, in parte tablet e in parte laptop, nonché la “rivincita” dell’azienda di Redmond sulle concorrenti Apple e Google, che si troverebbero un passo indietro. Ma questo scenario potrà essere svelato soltanto dopo il rilascio della versione definitiva, attesa tra per l’autunno, o comunque entro la fine di quest’anno.