Firefox 11 e gli altri
Scritto da Luca ( 21/03/2012 @ 22:00:43, in Software, linkato 656 volte)

Il browser di Mozilla rilascia il suo ultimo aggiornamento in versione definitiva: migliora la sicurezza, ma soprattutto si punta a "rubare" utenti a Chrome. Novità anche per Safari, mentre procede spedito lo sviluppo di Internet Explorer 10, il nuovo browser di Microsoft che sarà integrato in Windows 8.

Firefox 11

Un altro step per Firefox: il browser di casa Mozilla arriva alla sua undicesima versione, rilasciata da qualche giorno in versione definitiva per Windows, Mac e Linux e punta senza mezzi termini a rubare utenti a Google.
Tra le nuove funzioni, infatti, una delle più "pubblicizzate" da Mozilla è quella che consente di importare segnalibri, cronologia e cookie dal suo rivale Chrome. Come a dire, se pensavate di cambiare browser, eccovi accontentati con una soluzione semplice al costo di un click. Sempre in tema di comodità di navigazione arriva anche "Sync", con cui sincronizzare i propri add-on (i componenti aggiuntivi di Firefox, delle mini app che girano all'interno del browser) tra computer diversi e ritrovarli da dovunque ci si connetta una volta effettuato il login.
Novità anche per gli sviluppatori con la presenza di "Page Inspector 3D View", uno strumento che permette di visualizzare la struttura di una pagina web in modo più intuitivo grazie ad un mix visivo tra codice di scrittura e output finale. Non da ultimo, Firefox 11 risolve molti bug delle versioni precedenti e per il futuro, Mozilla (ma anche Google per Chrome) ha annunciato una versione compatibile con l’interfaccia a "piastrelle" di Windows 8, pensata soprattutto per i dispositivi touch.
Sarà integrata in Windows 8 ed elaborata in funzione dell'interfaccia Metro anche la prossima versione (la 10) di Internet Explorer, arrivata alla "Platform Preview" numero 3. IE 10 sarà una versione del browser pensata per i comandi touch, con la possibilità di navigare scorrendo le finestre a colpi di dita e scrivere con la tastiera virtuale sul display. Maggiore attenzione anche al reparto sicurezza, con un sistema di navigazione in modalità "protetta" che non è semplicemente un miglioramento del codice del browser, ma una blindatura portata al livello del sistema operativo.
Nemmeno Safari resta a guardare, con il browser della Mela che, arrivato alla versione 5.1.4, oltre a mettere una toppa a 83 problemi di sicurezza, legati principalmente al motore di rendering, ha migliorato prestazioni, stabilità e compatibilità, in funzione dell'utilizzo su Lion OsX.