Mozilla scarica Thunderbird
Scritto da Luca ( 20/07/2012 @ 21:06:07, in Software, linkato 706 volte)

La software house ha deciso di non aggiornare più il client di posta elettronica. D'ora in poi, gli sviluppatori lavoreranno solo per mantenerne in ordine il codice, che resta però a disposizione della community: gli sviluppatori indipendenti, se vorranno potranno apportare modifiche e rilasciare nuove release.

Bye bye Thunderbird. Da Mozilla hanno deciso di mollare sviluppo e ricerca per il client di posta elettronica gratuito. A darne l'annuncio è stato JB Piacentino, managing director della software house, in una lettera aperta alla comunity dei suoi utilizzatori. Nessuna novità, quindi, e nemmeno nessuna nuova funzionalità d'ora in poi, anche se, garantiscono da Mozilla, i 20 milioni di utenti Thunderbird non saranno certo abbandonati al loro destino. "Mozilla - spiega ancora Piacentino - non si focalizzerà più sullo sviluppo di innovazioni per Thunderbird ma continuerà a mantenerlo sicuro e stabile. Lasceremo alcuni sviluppatori al lavoro per mantenere in ordine il codice del software". Solo ordinaria amministrazione, dunque, mentre agli straordinari dovrà pensarci la community nel senso che "Mozilla fornirà tutta l'infrastruttura richiesta per nuove funzionalità realizzate dalla community e da integrare nelle future release di Thunderbird". Se Thunderbird vi piace così tanto, miglioratevelo da soli, per usare termini meno edulcorati.
Quanto ai motivi di questo abbandono, non si può certo dire che sia stato dettato dai numeri del client (che conta 20 milioni di utenti in tutto il mondo), piuttosto viene da pensare che a Mozilla vogliano concentrare la forza lavoro sull'ingresso nel mondo degli OS mobili, entrando in concorrenza con Google ed Apple. L'obiettivo, quindi, è quello di andare a mille in questa direzione per rilasciare già nel 2013 una versione di OS per smartphone e tablet. I primi rumours relativi a Boot to Gecko (è questo al momento il nome in codice della piattaforma) parlano di un sistema basato sull'architettura di Firefox in grado di girare anche sugli smartphone lowcost. I primi dispositivi equipaggiati con Firefox OS saranno prodotti da ZTE ed Alcatel.